Casa de Sabóia

Da Wikipédia, a enciclopédia livre.
Ir para a navegação Ir para a pesquisa
Savoy
Arms of the House of Savoy.svg
FERT
De vermelho , para a cruz de prata
Estado Brasão de armas da Casa de Sabóia (antigo) .svg Condado de Savoy
Bandeira de Maurienne.png Condado de Moriana
Fr genevois.png Condado de Genevese
Comte de Nice flag.svg Nice County
Brasão de armas da Casa de Sabóia (antigo) .svg Marca de Torino
Armoiries Aoste.svg Condado de Aosta
Armoiries Aoste.svg Ducado de Aosta
Fr chablais.png Ducado de Chiablese
Bandeira imperial bizantina, século 14, square.svg Principado da Acaia
Kingdom of Savoy.svg Ducado de Sabóia
Bandeira real de Jano de Chipre. Reino de Chipre
Vexillum Regni Hierosolymae.svg Reino de jerusalém
Bandeira da Dinastia Rubenid.svg Reino da Armênia
Bandeira do Reino da Sicília 4.svg Reino da Sicília
Bandeira do Reino da Sardenha.svg Reino da Sardenha
Bandeira da Espanha (1785-1873 e 1875-1931) .svg Reino da Espanha [N 1]
Bandeira da Itália (1861-1946) crowned.svg Reino da itália
Bandeira da Itália (1861-1946) .svg Eritreia
Bandeira da Itália (1861-1946) .svg Somália
Bandeira da Itália (1861-1946) .svg Tripolitânia
Bandeira da Itália (1861-1946) .svg Cirenaica
Bandeira da Itália (1861-1946) .svg Líbia
Bandeira da Itália (1861-1946) .svg Etiópia
Bandeira da Itália (1861-1946) .svg África oriental italiana
Bandeira da Itália (1861-1946) .svg Dodecaneso
Bandeira da Itália (1861-1946) .svg Tianjin
Bandeira da Albânia (1939-1943) .svg Reino da Albânia [N 2]
Bandeira do Estado Independente da Croácia.svg Estado Independente da Croácia [N 3]
Bandeira de Montenegro (1941-1944) .svg Reino de Montenegro
Títulos Croix pattée.svg Conde de Savoy
Croix pattée.svg Conde de moriana
Croix pattée.svg Conde de nice
Croix pattée.svg Conde de Genebra
Croix pattée.svg Conde de Aosta
Croix pattée.svg Marquês de Torino [N 4]
Croix pattée.svg Marquês de Susa
Croix pattée.svg Marquês de ivrea
Croix pattée.svg Duque de Sabóia
Croix pattée.svg Duque de Chiablese
Croix pattée.svg Duque de Monferrato [N 5]
Croix pattée.svg Duque de Gênova
Croix pattée.svg Duque de Aosta
Croix pattée.svg Duque de Piacenza
Croix pattée.svg Príncipe da Acaia
Croix pattée.svg Senhor do Piemonte
Croix pattée.svg Príncipe do piemonte
Croix pattée.svg Príncipe de carignano
Croix pattée.svg Príncipe e Vigário perpétuo do Sacro Império Romano
Croix pattée.svg Rei da Sicília
( 1713 - 1720 )
Croix pattée.svg Rei da sardenha
( 1720 - 1861 )
Croix pattée.svg Rei da italia
( 1861 - 1946 )
Croix pattée.svg Rei da espanha
( 1870 - 1873 )
Croix pattée.svg Rei da albania
( 1939 - 1943 )
Croix pattée.svg Rei da croácia
( 1941 - 1943 )
Croix pattée.svg Imperador da etiópia
( 1936 - 1941 )
Croix pattée.svg Rei titular de Chipre , Jerusalém e Armênia
( 1482 - 1983 )
Croix pattée.svg Rei titular da Inglaterra , Escócia e Irlanda
( Sucessão Jacobita )
( 1807 - 1840 )
Croix pattée.svg Rei Titular da França
( Sucessão Jacobita )
( 1807 - 1840 )
e outros títulos
Fundador Umberto I Biancamano
Última régua Umberto II de Sabóia
Chefe atual Vittorio Emanuele de Sabóia
ou
Aimone of Savoy
( disputa dinástica )
Data de fundação 1003
Data de extinção 1831 [N 6] ( linha principal )
Data de deposição 1946 [N 7]
Filiais de cadetes
Linha principal
( 1003 - 1831 )
Savoy-Vaud
( 1285 - 1359 )
Savoy-Achaia
( 1301 - 1418 )
Collegno-Altessano Inferiore [morganatico]
( 1320 - 1598 )
Savoia-Racconigi
( 1414 - 1605 )
Busca [morganatico]
( 1418 - 1613 )
Da Morea
( 1613 - século 19 )
Villars-Tenda [morganático]
( 1497 - 1751 )
Savoy-Nemours
( 1514 - 1659 )
Savoia-Carignano
( de 1620 )
Savoy-Soissons
( 1656 - 1734 )
Savoy-Villafranca
( 1780 - 1888 )
Villafranca-Soissons [morganatico]
( desde 1888 )
Savoy-Genoa
( 1831 - 1996 )
Savoy-Aosta
( desde 1845 )
Mirafiori-Fontanafredda [morganatico]
( 1859 - 1970 )
Grande brasão da Casa de Sabóia

A Casa de Sabóia é uma das dinastias mais antigas da Europa , atestada desde finais do século X no território do Reino da Borgonha . No século seguinte, a família recebeu o feudo do Condado de Savoy , que foi elevado a ducado no século XV . No mesmo século, através do casamento de Luís de Sabóia com Ana de Chipre , a família obteve a coroa titular dos reinos cruzados de Chipre , Jerusalém e Armênia [1] .

No século XVI, ele mudou seus interesses territoriais e econômicos das regiões alpinas para a península italiana (conforme evidenciado pelo movimento da capital do ducado de Chambéry para Torino em 1563 ). No início do século XVIII , no final da guerra da sucessão espanhola , obteve a real dignidade real, primeiro no Reino da Sicília ( 1713 ) e depois trocada alguns anos depois ( 1720 ) com o da Sardenha . De acordo com a sucessão jacobita , em 1807 o rei Carlos Emmanuel IV de Sabóia herdou do último Príncipe Stuart, o cardeal Enrico Benedetto Stuart , também os direitos de pretensão aos tronos da Inglaterra , Escócia e Irlanda , bem como da França , mas sem Sabóia soberano fez uso de títulos enquanto permaneceram na Câmara.

No século XIX , com Carlo Alberto e sobretudo Vittorio Emanuele II de Sabóia , colocou-se à frente do movimento de unificação nacional italiano, que levou à proclamação do Reino da Itália em 17 de março de 1861 . A partir desta data e até junho de 1946, quando o referendo sobre a forma institucional do Estado sancionou a abolição da monarquia em favor da república , passou a ser a Casa Real da Itália. Fora da península italiana, o duque Amedeo di Savoia-Aosta também foi rei da Espanha de 1870 a 1873 , com o nome de Amedeo I da Espanha .

Durante o regime totalitário de Benito Mussolini , a dinastia obteve formalmente com Vittorio Emanuele III as coroas da Etiópia ( 1936 ) e da Albânia ( 1939 ) em união pessoal , enquanto em 1941 , com o duque Aimone de Savoy-Aosta , também a coroa da Croácia . Esses últimos títulos, entretanto, cessaram definitivamente em 1945 , com a ordem internacional após o fim da Segunda Guerra Mundial .

Em 1947 , a disposição transitória e final XIII da Constituição da República Italiana ordenou o exílio dos ex-reis e seus descendentes do sexo masculino [2] . Em 2002 , face ao cancelamento da décima terceira disposição, Vittorio Emanuele da Sabóia e o seu filho Emanuele Filiberto da Sabóia juraram por escrito “fidelidade à Constituição Republicana e ao nosso Presidente da República” [3] . Em 2003, os descendentes da Casa de Sabóia puderam retornar à Itália.

História

Origens

Os poucos documentos relativos às origens da Casa de Sabóia estão sujeitos a várias interpretações e desde a época de Amedeo VIII ( século XV ), até ao século XIX , foram sempre concebidos critérios de justificação política, com o aval de genealogistas complacentes.

Essas supostas origens foram agora rejeitadas pelos estudiosos mais importantes [4] , bem como por conjecturas. Na verdade, a destruição recorrente dos arquivos por exércitos inimigos ou por incêndios [5] não nos permite apurar a paternidade de Umberto Biancamano. No entanto, por meio de alguns atos, principalmente de doação, é possível reconstruir uma hipótese para a família adquirida do primeiro conde de Sabóia [6]

Carolíngios
Guelfos [7]
concubinato
Matilda da França
* 943981 ~ 992
Conrad III da Borgonha
* 925993
Aldiude
fl. 1019
Anselmo?
*? †?
relação
Burcardo II
* ~ 9651031 [8]
Rudolph III da Borgonha
* 9701032
Ermengarda
*? † postar agosto 1057
Umberto I Biancamano
* 970 ~ 9801047 ~ 1048 [9]
Ausilia
Século 10 - 11
Anselmo I
*? † 1026 [10]
Beato burchard
*? † 1029 ~ 1030 [11]
sem descendência
Octicons-arrow-small-down.svg
Condes de Savoy

Condes de Savoy

Ícone da lupa mgx2.svg O mesmo tópico em detalhes: County of Savoy .
O condado nos séculos 12/13

Um ponto de partida seguro para a dinastia é o conde Umberto I Biancamano († 1048 ), que, já senhor dos condados de Sabóia (1003), Belley , Sion e Aosta , na desintegração do reino da Borgonha ( 1032 ) ficou do lado de Corrado II obtendo como prêmio o condado de Moriana em Val d'Isère e o Chiablese (ca. 1034 ).

Ele foi sucedido por seus filhos Amedeo I († ~ 1051 ) e Oddone († 1060 ) que, ao se casar com Adelaide de Susa , filha e herdeira de Olderico Manfredi II , senhor de Turim , Susa , Ivrea , Pinerolo e Caraglio , expandiu muito a sua domínios no Piemonte . Dele nasceram Berta (* 10511087 ) e Adelaide († 1079 ), futuras esposas de Henrique IV e Rodolfo da Suábia , respectivamente , e os sucessores Pedro I (* ~ 10481078 ) e Amedeo II († 1080 ) que exerceram mais como um poder nominal, já que o governo do condado permaneceu nas mãos firmes de Adelaide até sua morte.

A Coroa então passou na linha direta masculina para:

Com a morte de Tomás I, os antagonismos que há muito permeiam os membros da família levaram ( 1233 ) à divisão dos bens entre Amedeo IV (* ~ 11971253 ) - que manteve, além do domínio direto sobre os bens do outro lado dos Alpes, a superioridade feudal e o título de conde de Sabóia - e Thomas II , seu irmão, que recebeu as terras da Itália de Avigliana para baixo da primeira e assumiu o título de senhor do Piemonte .

Amedeo IV, cuja filha mais velha Beatrice (* antes de 1259 ) havia se casado com Manfredi de Hohenstaufen então rei da Sicília em 1247 , foi sucedido por Bonifácio (* 12441263 ), sob a regência de sua mãe Cecilia del Balzo até 1259 ; em sua morte, ele foi sucedido (contra a vontade de seu pai que havia estabelecido Thomas II , o filho mais velho de Thomas I), primeiro seu tio Pedro II conhecido como o Pequeno Carlos Magno (* 12031268 ) e depois Filipe I (* 12071285 ), irmão do primeiro.

Depois ele subiu ao trono em 1285 Amedeo V , o Grande, (* 1252 / 531323 ), segundo filho de Thomas II, mas a oposição dos contrários parentes para ele só se acalmou após uma decisão de 1285 que levou a uma nova divisão da os bens da casa. Com base nisso, Amedeo V e seus descendentes masculinos foram de fato reconhecidos o condado de Sabóia e a superioridade feudal sobre todos os ramos da família; a cidade de Vaud foi atribuída ao irmão de Amedeo, Ludovico I (* 12501302 ), que assim deu origem à linha Savoy-Vaud - que então morreu em 1359 quando Catarina ( d.1373 ), filha de Ludwig II (+ ~ 12691348 ), ele cedeu suas posses por dinheiro a Amedeo VI -, e uma parte do Piemonte (os outros dois terços permaneceram nominalmente a Amedeo V) foi confirmada ao sobrinho de Tomé II, Filipe I (* 12741334 ) , iniciador da linha que se chamou família Savoy-Achaia após seu casamento (* 1301 ) com Isabella de Villehardouin, herdeira do Principado da Acaia .

Amedeo V foi sucedido por dois filhos: primeiro Eduardo, o Liberal (* 12841329 ) e depois Aimone, o Pacífico (* 12911343 ), enquanto uma de suas irmãs, Ana, em 1326 casou-se com o imperador bizantino Andrônico III Paleólogo .

Depois de Aimone, cuja segunda filha Bianca em 1350 se casou com Galeazzo II Visconti , chegou ao poder em 1343 Amedeo VI disse que o Conde Verde (* 13341383 ), o marido Bona de Bourbon e hábil político que em 1359 conseguiu riannettere as terras da Coroa de Vaud.

Duques de Sabóia

Ícone da lupa mgx2.svg O mesmo tópico em detalhes: Ducado de Savoy .
Os estados italianos em 1494

Ele foi sucedido em linha direta por Amedeo VII conhecido como o Conde Vermelho (* 13601391 ), cuja morte trágica causou violentas lutas entre sua mãe e esposa Bona di Berry ; Amedeo VIII conhecido como Pacífico (* 13831451 ), que obteve do imperador Sigismundo a promoção de conde a duque de Sabóia (* 1416 ), e que após a extinção do ramo de Acaia (* 1418 ) anexou definitivamente o Piemonte ao ducado; Ludovico (* 14131465 ), tenente em nome de seu pai desde 1434 e vaidoso pretendente à sucessão de Filippo Maria Visconti que em 1428 havia se casado com sua irmã Maria (* 14111469 ); Amedeo IX, o Abençoado (* 14351472 ), uma irmã de quem, Carlotta (* 14451483 ), casou-se com o delfim da França em 1451 , o futuro rei Luís XI ; e finalmente Filiberto I, o Caçador (* 14651482 ) sob a regência de sua mãe Iolanda di Valois , irmã de Luís XI; foi continuamente ameaçado por parentes que várias vezes tomaram posse de suas terras.

Filiberto foi sucedido por seu irmão Carlos I, o Guerreiro (* 14681490 ), que em 1485 também assumiu o título de rei de Chipre e rei de Jerusalém, cedido a ele por Carlotta di Lusignano, esposa do irmão de Amedeo IX, Luís de Sabóia .

Ele foi sucedido por Carlo Giovanni Amedeo (* 14891496 ) que, que morreu ainda criança, deixou o ducado para seu tio-avô, Conde de Bresse , Filipe II, o Sem Terra (* 14431497 ), seguido por seus filhos Filiberto II il Bello (* 14801504 ) que deixou a administração do estado para seu meio-irmão Renato conhecido como Grande Bastardo e Carlos II de Sabóia chamado o Bom (* 14861553 ) que perdeu quase todas as suas posses durante o guerras entre França e Espanha .

Um dos irmãos deste último, Filipe de Savoy-Nemours (* 14901533 ), foi investido por Francisco I da França do Ducado de Nemours (* 1528 ) e iniciou o ramo do Savoy-Nemours , que ficou famoso por Giacomo e por Enrico e que morreu em 1659 com seu sobrinho Enrico (* 16251659 ).

Carlos II foi sucedido por seu filho Emanuele Filiberto di Savoia , conhecido como Cabeça de Ferro (* 15281580 ), marido de Margherita di Valois e restaurador do Estado de Sabóia . Após sua morte, seu filho Carlo Emanuele I (* 15621630 ) teve o ducado de 1580, de quem nasceu, entre outros, Emanuele Filippo (* 15861605 ), que morreu prematuramente; Vittorio Amedeo I (* 15871637 ), seu sucessor de 1630 ; Filiberto (* 15881624 ), um valente general a serviço da Espanha, que em 1614 frustrou a tentativa de desembarque dos turcos na Sicília; Maurizio , cardeal ; e Tommaso Francesco , fundador das linhas Savoia-Carignano e Savoia-Soissons .

Com a morte de Vittorio Amedeo I, que deixou o estado praticamente vassalo de Luís XIII , a viúva Cristina de Bourbon-França chamada Madama Reale manteve a regência, que teve que lutar ferozmente com Maurizio e Tommaso Francesco para manter a Coroa para seus filhos Francesco Giacinto (* 16321638 ) e Carlo Emanuele II (* 16341675 ).

Royals of Sicily

Ícone da lupa mgx2.svg O mesmo tópico em detalhes: História da Sabóia, Sicília .
Os duques de Sabóia zarparam de Nice a Palermo em 3 de outubro de 1713 para serem coroados membros da realeza da Sicília.

Os Savoys há muito anseiam pelo título real. Embora desde o final do século 15 eles reivindicassem a Coroa de Chipre , Jerusalém e Armênia , tendo formalmente herdado esses domínios da Casa de Lusignano , a oportunidade real de transformar o Ducado em um Reino veio apenas com Vittorio Amedeo II (* 16661732 ), filho e sucessor de Carlo Emanuele II, que, através da participação na guerra de sucessão espanhola, fortaleceu seus domínios. Assim, em 1713 Filipe V da Espanha (Filipe IV da Sicília) cedeu o reino da Sicília ao duque de Sabóia, Vittorio Amedeo II . Em 27 de julho, Vittorio Amedeo II, prestes a partir para a Sicília, nomeou seu filho Carlo Emanuele, príncipe do Piemonte, tenente dos estados do continente; mas o menino tinha apenas dezesseis anos e, portanto, era assistido por um Conselho de Regência. Em 23 de outubro o novo rei chegou a Palermo , e em 24 de dezembro, após uma suntuosa cerimônia na Catedral de Palermo , Vittorio Amedeo II e sua esposa Anna Maria di Borbone-Orléans receberam a coroa de reis da Sicília . Eles permaneceram na Sicília até 7 de setembro de 1714 e depois voltaram para Turim. Enquanto isso, veio de Viena a proposta de ingressar na agora assinada Quádrupla Aliança em troca do título de Rei da Sardenha. Com a Convenção de 29 de dezembro de 1718, ele trocou a Sicília pela Sardenha.

Royals of Sardinia

Ícone da lupa mgx2.svg O mesmo tópico em detalhes: Reino da Sardenha (1720-1861) .
Os estados italianos em 1796

Em 1720, os Savoys conseguiram finalmente tomar posse da ilha e Vittorio Amedeo II foi coroado rei da Sardenha . No entanto, a capital permaneceu Turim [12] e o centro de gravidade do estado no Piemonte .

Em 1730 , após a abdicação de Vittorio Amedeo II, subiu ao trono Carlo Emanuele III (* 17011773 ), que estendeu as fronteiras do estado até Ticino e cujas irmãs Adelaide (* 16851712 ) e Maria Luisa Gabriella (* 16881714 ) casou-se respectivamente em 1697 com Luís de Bourbon-França e, em 1701 , com Filipe V, rei da Espanha .

A partir de 1773 foi o rei Vittorio Amedeo III (* 17261796 ), que foi derrotado por Napoleão e teve que se submeter ao humilhante Armistício de Cherasco ; então ascendeu ao trono, um após o outro, seus filhos Carlo Emanuele IV (* 17511819 ), privado de todas as posses exceto Sardenha, Vittorio Emanuele I (* 17591824 ), forçado a abdicar pelos levantes revolucionários liberais em 1821 , e Carlo Felice (* 17561831 ) reinando desde 1821 , o último governante do ramo direto.

As princesas desse período, por outro lado, se destacavam pelos casamentos ilustres. Entre as filhas de Vittorio Amedeo III, de fato, Maria Giuseppina (* 17531810 ) casou-se com o Conde da Provença em 1771 , posteriormente rei da França com o nome de Luís XVIII , e Maria Teresa (* 17561805 ) casou-se em 1773 ao conde de Artois então Charles X ; enquanto as filhas de Vittorio Emanuele I, Maria Beatrice Vittoria (* 17921840 ), Maria Anna (* 18031884 ) e Maria Cristina (* 18121836 ) casaram-se com Francesco IV duque de Modena em 1821 , respectivamente, Imperador Ferdinand I em 1831 da Áustria e, em 1832 , Fernando II de Bourbon, rei das duas Sicílias . A filha mais nova, Maria Teresa, casou-se com Carlos II, duque de Lucca e depois de Parma .

Após a morte de Carlo Felice que, como mencionado, não deixou descendentes, a sucessão ao trono passou para a linha lateral mais próxima, ou seja, a da família Carignano representada por Carlo Alberto (* 17981849 ) que abdicou após a primeira guerra de independência contra a Áustria , enquanto sua irmã Maria Elisabetta (* 18001856 ) se casou com o arquiduque Ranieri Giuseppe d'Asburgo-Lorena, vice - rei da Lombardia-Vêneto em 1820 .

Unidade e Royals of Italy

Ícone da lupa mgx2.svg O mesmo tópico em detalhes: Reino da Itália (1861-1946) .
Itália em 1861

Carlo Alberto di Savoia , expoente do ramo Savoy-Carignano (proveniente do citado Tommaso Francesco (* 15951656 ), filho de Carlo Emanuele I e irmão de Vittorio Amedeo I ), foram sucedidos por:

Iolanda (* 19011988 ), sposata col conte Giorgio Carlo Calvi di Bergolo ,
Mafalda (* 19021944 ), sposata col principe Filippo d'Assia ,
Umberto II (* 19041983 ), luogotenente del regno dal 5 giugno 1944 al 9 maggio 1946 , ultimo re d'Italia dal 9 maggio al 18 giugno 1946 , sposato con Maria José del Belgio (* 19062001 )
Giovanna (* 19072000 ), sposata con lo zar di Bulgaria Boris III ,
Maria (* 19142001 ), sposata col principe Luigi di Borbone-Parma.

Dopo la nascita della Repubblica Italiana

Da Umberto II e Maria José nacquero:

Emanuele Filiberto (* 1972 ), sposato con Clotilde Courau e padre di Vittoria (* 2003 ) e Luisa (* 2006 );
  • Maria Gabriella (* 1940 ), sposata con il finanziere Robert de Balkany e madre di Maria Elisabetta Zellinger de Balkany;
  • Maria Beatrice (* 1943 ), sposata con il diplomatico messicano Luis Reyna e madre di Raffaello (* 19711994 ) e Asaea (* 1973 ).

Rami cadetti

Savoia-Aosta

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Savoia-Aosta .
Albero genealogico dei Savoia Aosta

Da Amedeo Ferdinando Maria (* 18451890 ), duca d'Aosta e re di Spagna dal 1870 al 1873 , figlio di Vittorio Emanuele II , derivò infine la linea dei Savoia-Aosta .

Da lui nacquero infatti Emanuele Filiberto (* 18691931 ), Vittorio Emanuele di Savoia-Aosta , conte di Torino (* 18701946 ), comandante generale dell'arma di cavalleria nella Grande guerra , Luigi Amedeo , duca degli Abruzzi, e Umberto , conte di Salemi (* 18891918 ).

Nel 1895 Emanuele Filiberto sposò Elena d'Orléans , da cui ebbe Amedeo , duca d'Aosta e viceré d'Etiopia dal 1937 , e Aimone (* 19001948 ), duca prima di Spoleto e poi, nel 1942 d'Aosta, nominalmente re di Croazia dal 1941 al 1943 , sposato con la principessa Irene di Grecia . Suo figlio Amedeo (* 19432021 ), si è sposato in prime nozze con Claudia di Francia e in seconde nozze con Silvia Paternò dei marchesi di Regiovanni. Amedeo ha un figlio, Aimone , nato nel 1967 , e sposato con la principessa Olga di Grecia , da cui ha avuto Umberto nato a Parigi il 7 marzo 2009 , Amedeo, nato a Parigi il 24 maggio 2011 e Isabella, nata a Parigi il 14 dicembre 2012 .

Savoia-Genova

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Savoia-Genova .
Albero genealogico in cui figurano i Savoia-Genova

Da Ferdinando di Savoia , secondogenito di Carlo Alberto , padre di Margherita ( 1851 - 1926 ), prima regina d'Italia, e padre di Tommaso di Savoia-Genova , secondo duca di Genova (* 18541931 ), ebbe origine la linea dei Savoia-Genova, proseguita dai numerosi figli di Tommaso: Ferdinando, terzo duca di Genova (* 18841963 ), Filiberto, quarto duca di Genova (* 1895 - 1990 ), Maria Bona (* 18961971 ), Adalberto, duca di Bergamo (* 18981982 ), Maria Adelaide (* 19041979 ), Eugenio, quinto duca di Genova (* 19061996 ). Alla morte di quest'ultimo senza figli maschi, poiché in casa Savoia vige la successione salica , il ramo ducale di Genova si estinse. Maria Isabella , unica figlia del quinto duca, è l'ultima discendente, con la condizione e il titolo di principessa e il cognome di Savoia-Genova.

Savoia-Soissons - Savoia-Villafranca

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Savoia-Carignano , Savoia-Soissons e Savoia-Villafranca .

Oltre alle linee già ricordate dei Savoia-Acaia , dei Savoia-Vaud e dei Savoia-Nemours vanno ricordati altri rami importanti della famiglia. Il ramo Savoia-Soissons iniziato con Eugenio Maurizio (* 16341673 ) fratello di Emanuele Filiberto fu reso illustre da Eugenio di Savoia il Gran Capitano , famoso generale al servizio dell'impero, si estinse con Eugenio Giovanni Francesco (* 17141734 ), figlio di Emanuele Tommaso (* 16871729 ) nipote ex patre del predetto Eugenio Maurizio ; da Eugenio Ilarione (* 17531785 ) conte di Villafranca, secondogenito del predetto Luigi Vittorio di Carignano , ebbe inoltre origine un ulteriore ramo, quello dei Savoia-Villafranca al quale appartenne il nipote Eugenio (* 18161888 ), che fu comandante generale della marina da guerra sarda e luogotenente generale del Regno di Sardegna durante le tre guerre di indipendenza.

Rami morganatici e illegittimi

Vanno infine citati almeno alcuni dei numerosi rami illegittimi della casata. Da Anselmo (Lantelmo) detto “il Bastardo d'Acaia” († post 1369 ), figlio naturale di Filippo I di Savoia-Acaia , ebbe inizio il ramo dei Signori di Collegno e Altezzano Inferiore che si estinse nel 1598 ; da Renato di Savoia-Villars detto il Gran Bastardo (*~ 14701525 ), figlio adulterino di Filippo II il Senza Terra (* 14431497 ), ebbe origine il ramo dei conti di Villars , dal quale venne anche quello dei conti di Tenda, reso illustre da Claudio (* 15071566 ), capitano al servizio dei francesi distintosi alla battaglia di Pavia nel 1525 , nella difesa della Provenza nel 1536 e all' assedio di Nizza del 1543 . A seguito del matrimonio morganatico con Rosa Vercellana , Vittorio Emanuele II di Savoia (* 18201878 ) le conferì il titolo di contessa di Mirafiori e Fontanafredda, trasmesso al figlio Emanuele Alberto Guerrieri di Mirafiori , poi ai figli di questi Vittorio Emanuele (* 18731896 ) e Gastone (* 18781943 ). La linea di Mirafiori terminò con l'unica figlia di Gastone, Vittoria Margherita (* 19011970 ).

I Savoia e la Repubblica italiana

Il rapporto fra lo Stato italiano e gli ex sovrani d'Italia venne sancito dalla XIII disposizione transitoria e finale della Costituzione della Repubblica Italiana, approvata dall' Assemblea Costituente il 5 dicembre 1947 , con 214 voti favorevoli e 145 contrari su 359 votanti. Tale disposizione recitava:

«1. I membri ei discendenti di casa Savoia non sono elettori e non possono ricoprire uffici pubblici né cariche elettive.
2. Agli ex re di casa Savoia, alle loro consorti e ai loro discendenti maschi sono vietati l'ingresso e il soggiorno nel territorio nazionale.
3. I beni, esistenti nel territorio nazionale, degli ex re di casa Savoia, delle loro consorti e dei loro discendenti maschi, sono avocati allo Stato. I trasferimenti e le costituzioni di diritti reali sui beni stessi, che siano avvenuti dopo il 2 giugno 1946, sono nulli.»

( Costituzione della Repubblica Italiana )

Nel 1987 il Consiglio di Stato accolse la richiesta di Maria José di fare rientro in Italia , considerandola non più "consorte" ma "vedova" di un ex re, mentre nel 2002 Camera dei deputati e Senato della Repubblica approvarono la legge costituzionale 23 ottobre 2002, n. 1, facendo esaurire gli effetti giuridici dei primi due commi della suddetta XIII disposizione transitoria e finale [14] . Nel novembre 2007 , i legali di casa Savoia inviarono al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e al Presidente del Consiglio Romano Prodi una richiesta di risarcimento per l'esilio di circa 260 milioni di euro [15] . Emanuele Filiberto dichiarò che tutta la somma sarebbe stata usata per creare una fondazione volta all'aiuto dei bisognosi. Il duca Amedeo di Savoia-Aosta, che non era stato interessato dall'esilio, si dichiarò contrario all'iniziativa, dissociandosene. Successivamente, anche il ramo primogenito riconobbe l'inopportunità dell'iniziativa. Essa d'altronde si fondava sulla Convenzione europea dei diritti dell'uomo che vieta, fra le altre, la pena dell'esilio e che aveva costituito la base giuridica per analoghe richieste, giudicate legittime; tuttavia nel caso dell'Italia la norma relativa non sarebbe stata applicabile perché la Repubblica Italiana ha aderito alla Convenzione con la riserva esplicita che non fosse applicabile il divieto dell'esilio nel caso specifico dei Savoia [16] .

Linea di successione

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Linea di successione al trono d'Italia e Regno d'Italia (1861-1946) .

Conti di Savoia

Ramo principale
Branca comitale
Branca ducale

Duchi di Savoia

Branca ducale
Branca di Bresse

Re di Sicilia

Re di Sardegna

Ramo Savoia-Carignano

Re d'Italia

Capi della Real Casa

Titoli

I titoli di casa Savoia accumulati nel corso dei secoli e portati dall'ultimo capo della casa regnante, Umberto II [20] , erano i seguenti: Sua Maestà ( nome ), per grazia di Dio e per volontà della Nazione,

ecc. ecc. ecc.

Trattamenti d'onore, qualità, titoli, predicati

I trattamenti d'onore , qualità, titoli , predicati della casa Savoia sono stati descritti nel Regio Decreto del 1º gennaio 1890 " Titoli e Stemmi della Famiglia Reale ". [21]

Persona Trattamento d'onore Qualità Titolo Predicato
1 Sovrano Sua maestà ReRed'Italia
2 Moglie del sovrano Sua maestà Regina Regina d'Italia
3 Figlio primogenito del sovrano Sua Altezza Reale Principe Reale Ereditario Principe di Piemonte
di Napoli
4 Moglie del figlio primogenito
del sovrano
Sua Altezza Reale Principessa Reale Principessa di Piemonte
di Napoli
5 Altri figli del sovrano Sua Altezza Reale Principe Reale Principe (ereditabile m. p. )
6 Figlie del sovrano Sua Altezza Reale Principessa Reale Principessa di Savoia
7 Figli del figlio primogenito
del sovrano
Sua Altezza Reale Principe Reale Principe di Piemonte
di Napoli
8 Figlie del figlio primogenito
del sovrano
Sua Altezza Reale Principessa Reale Principessa di Savoia
9 Nipoti del sovrano,
figli di principe fratello
Sua Altezza Serenissima Principe / Principessa Reale del Sangue Principe / Principessa di Savoia
10 Figli e discendenti dei nipoti
del sovrano
Sua Altezza Serenissima Principe / Principessa Reale del Sangue Principe / Principessa di Savoia
11 Figli e discendenti dei nipoti
del principe ereditario
Sua Altezza Serenissima Principe / Principessa Reale del Sangue Principe / Principessa di Savoia

Governanti di altre Nazioni

Imperatrici e regine di casa Savoia

Nel corso dei secoli le figlie dei vari conti, duchi e re di casa Savoia, ricoprirono molti ed importanti ruoli in qualità di consorti dei vari sovrani europei, imparentandosi così con le più importanti casate d' Europa .

Di seguito è riportato un elenco delle donne appartenenti per sangue (e non per matrimonio ) a casa Savoia e che ricoprirono i più importanti ruoli, ovvero le imperatrici e le regine . Sono anche incluse, però, coloro che svolsero ruoli di potere e governo, come la reggenza di uno Stato per il proprio figlio, e anche coloro che ricoprirono titoli minori come le duchesse , le define e le principesse ereditarie .

Per tanto, sono escluse da questa lista tutte quelle donne che appartennero a casa Savoia a seguito del loro matrimonio con un membro maschile appartenente per sangue alla casata. E, anche per praticità, sono escluse tutte quelle donne che ricoprirono ruoli minori in qualità di signore , contesse , marchese , ecc.

Imperatrici

Sovrana Ritratto Stemma Nascita In carica Morte Consorte di N.
Dal Al
Sacro Romano Impero
Berta di Savoia
Bertha of Savoy, the Holy Roman Empress, was dong a penance barefoot.jpg
Coat of arms of the House of Savoy (early).svg 21 settembre 1051 31 marzo 1084 27 dicembre 1087 Imperatore Enrico IV di Franconia
Impero Romano d'Oriente
Anna di Savoia
Anna of Savoy.jpg
Arms of the House of Savoy.svg 1306 1326 1341 1365 Imperatore Andronico III Paleologo
Impero d'Austria
Maria Anna di Savoia
Johann Nepomuk Ender 002.jpg
Coat of Arms of Empress Maria Anna of Austria.svg 19 settembre 1803 2 marzo 1835 2 dicembre 1848 4 maggio 1884 Imperatore Ferdinando I d'Asburgo-Lorena

Regine

Sovrana Ritratto Stemma o Monogramma Nascita In carica Morte Consorte di N.
Dal Al
Germania , Italia e Borgogna
Berta di Savoia
Bertha of Savoy, the Holy Roman Empress, was dong a penance barefoot.jpg
Coat of arms of the House of Savoy (early).svg 21 settembre 1051 13 luglio 1066 27 dicembre 1087 Enrico IV di Franconia , re di Germania, d'Italia e di Borgogna
Francia
Adelaide di Savoia
Adéla savojská.jpg
Coat of arms of the House of Savoy (early).svg 1092 / 1100 circa 25-30 marzo 1115 1º agosto 1137 18 novembre 1154 Luigi VI il Grosso , re di Francia
Carlotta di Savoia
Charlotte de savoie 1.jpg
Arms of the House of Savoy.svg 1441 - 43 circa 22 luglio 1461 30 agosto 1483 1º dicembre 1483 Luigi XI di Valois , re di Francia
Portogallo
Mafalda di Savoia
D. Mafalda de Saboia - The Portuguese Genealogy (Genealogia dos Reis de Portugal).png
Coat of arms of the House of Savoy (early).svg 1125 circa 1146 4 dicembre 1157 Alfonso I il Conquistatore , re del Portogallo
Maria Francesca di Savoia-Nemours
Maria Francisca of Savoy, Queen of Portugal by an anonymous artist.jpg
Blason de Marie-Françoise-Élisabeth de Savoie-Nemours, Reine du Portugal.svg 22 giugno 1646 (1) 2 agosto 1666
(2) 12 settembre 1683
(1) 24 marzo 1668
(2) 27 dicembre 1683
27 dicembre 1683 Alfonso VI di Braganza , re del Portogallo
( matrimonio annullato )
Pietro II di Braganza , re del Portogallo
Maria Pia di Savoia
Maria Pia of Savoy, dowager queen of Portugal.jpg
Savoy-Bragance.png 16 ottobre 1847 6 ottobre 1862 19 ottobre 1889 5 luglio 1911 Luigi I di Braganza-Sassonia-Coburgo-Gotha , re del Portogallo
Spagna
Maria Luisa di Savoia
María Luisa Gabriela de Saboya. Miguel Jacinto Meléndez. C. 1712-14. 1712-14. Óleo sobre lienzo. 81 x 62 cm. Museo Lázaro Galdiano. Madrid.jpg
Coat of Arms of Maria Luisa of Savoy, Queen Consort of Spain.svg 17 settembre 1688 2 novembre 1701 14 febbraio 1714 Filippo V di Borbone , re di Spagna
Napoli , Sicilia e Sardegna
Maria Luisa di Savoia
María Luisa Gabriela de Saboya. Miguel Jacinto Meléndez. C. 1712-14. 1712-14. Óleo sobre lienzo. 81 x 62 cm. Museo Lázaro Galdiano. Madrid.jpg
Coat of Arms of Maria Luisa of Savoy, Queen Consort of Spain.svg 17 settembre 1688 2 novembre 1701 11 aprile 1713 14 febbraio 1714 Filippo IV di Borbone , re di Napoli, Sicilia e Sardegna
Ungheria e Croazia
Maria Anna di Savoia
Johann Nepomuk Ender 002.jpg
Coat of Arms of Empress Maria Anna of Austria.svg 19 settembre 1803 12 febbraio 1831 2 dicembre 1848 4 maggio 1884 Ferdinando V d'Asburgo-Lorena , re d'Ungheria e di Croazia
Due Sicilie
Maria Cristina di Savoia
MariaCristinadiSavoia.JPG
Coat of Arms of Maria Cristina, Queen of the Two Sicilies.svg 14 novembre 1812 21 novembre 1832 21 gennaio 1836 Ferdinando II di Borbone , re delle Due Sicilie
Boemia , Dalmazia , Lombardia-Venetia , Galizia e Lodomiria
Maria Anna di Savoia
Johann Nepomuk Ender 002.jpg
Coat of Arms of Empress Maria Anna of Austria.svg 19 settembre 1803 2 marzo 1835 2 dicembre 1848 4 maggio 1884 Ferdinando V & I d'Asburgo-Lorena , re di Boemia, Dalmazia, Lombardia-Venetia, Galizia e Lodomiria
Italia
Margherita di Savoia
Queen Margharitha di Savoia.jpg
CoA Margherita of Savoy queen of Italy.svg 20 novembre 1851 9 gennaio 1878 29 luglio 1900 4 gennaio 1926 Umberto I di Savoia , re d'Italia
Bulgaria
Giovanna di Savoia
BASA-3K-15-637-1-Giovanna of Italy, 1937.jpeg
Coat of Arms of Queen Joanna of Bulgaria.svg 13 novembre 1907 25 ottobre 1930 28 agosto 1943 26 febbraio 2000 Boris III di Sassonia-Coburgo-Gotha , zar di Bulgaria

Regine titolari

Sovrana Ritratto Stemma o Monogramma Nascita In carica Morte Consorte di N.
Dal Al
Gerusalemme , Cipro ed Armenia
Iolanda di Savoia
Hautecombe - Yolande-Louise de Savoie 03.jpg
Arms of the House of Savoy.svg 11 luglio 1487 7 novembre 1497 12 settembre 1499 Filiberto II di Savoia , re titolare di Gerusalemme, Cipro ed Armenia
Maria Giovanna Battista di Savoia-Nemours
Marie Jeanne Baptiste of Savoy-Nemours, Duchess and Regent of Savoy.jpg
Royal Monogram of Maria Giovanna Battista (Marie Jeanne Baptiste) of Savoy.svg 11 aprile 1644 20 maggio 1665 12 giugno 1675 15 marzo 1724 Carlo Emanuele II di Savoia , re titolare di Gerusalemme, Cipro ed Armenia
Margherita di Savoia
Queen Margharitha di Savoia.jpg
Royal Monogram of Queen Margherita of Italy.svg 20 novembre 1851 9 gennaio 1878 29 luglio 1900 4 gennaio 1926 Umberto I di Savoia , re titolare di Gerusalemme, Cipro ed Armenia
Francia
Maria Giuseppina di Savoia
Comtesse de Provence, Élisabeth-Louise Vigée-Le Brun.jpg
Armoiries Sardaigne 1720.svg 2 settembre 1753 8 giugno 1795 13 novembre 1810 Luigi XVIII di Borbone , re titolare di Francia
(poi Re regnante)

Delfine

Sovrana Ritratto Stemma Nascita In carica Morte Consorte di N.
Dal Al
Delfine del Viennois
Bona di Savoia Arms of the House of Savoy.svg 1275 circa 1280 circa 24 settembre 1282 1293 - 1300 circa Giovanni I , delfino del Viennois
Delfine di Francia
(come consorti dell'erede al trono )
Carlotta di Savoia
Charlotte de savoie 1.jpg
Arms of the House of Savoy.svg 1441 - 43 circa 9 marzo 1451 22 luglio 1461
(diventò Regina)
1º dicembre 1483 Luigi di Valois
(poi Luigi XI )
Maria Adelaide di Savoia
Marie Adélaïde of Savoy (1685–1712), Duchess of Burgundy in 1710 by Gobert.jpg
Armoiries de Marie-Adélaïde de Savoie, dauphine de France.svg 6 dicembre 1685 14 aprile 1711 12 febbraio 1712 Luigi di Borbone-Francia

Duchesse

Sovrana Ritratto Stemma o Monogramma Nascita In carica Morte Consorte di N.
Dal Al
Svevia
Adelaide di Savoia Coat of arms of the House of Savoy (early).svg 1050 - 52 circa 1060 - 62 circa 1079 circa Rodolfo di Rheinfelden , duca di Svevia
Austria e Stiria
Caterina di Savoia
Katharina of Savoy.jpg
Arms of the House of Savoy.svg 1300 circa 1315 circa 28 febbraio 1326 30 settembre 1336 Leopoldo I d'Asburgo , duca d'Austria e di Stiria
Carinzia
Beatrice di Savoia Arms of the House of Savoy.svg 1310 circa 8 giugno 1328 20 dicembre 1331 Enrico di Gorizia , duca di Carinzia
Bretagna
Giovanna di Savoia Arms of the House of Savoy.svg 1310 circa 21 marzo 1330 30 aprile 1341 29 giugno 1344 Giovanni III di Dreux , duca di Bretagna
Milano
Maria di Savoia
Marie of Savoy, Duchess of Milan.png
Arms of the House of Savoy.svg 1411 circa 2 dicembre 1427 12 agosto 1447 22 febbraio 1469 Filippo Maria Visconti , duca di Milano
Bona di Savoia
Bona of Savoy with saint 02.jpg
Arms of the House of Savoy.svg 10 agosto 1449 22 luglio 1468 26 dicembre 1476 23 novembre 1503 Galeazzo Maria Sforza , duca di Milano
Maria Luisa di Savoia
María Luisa Gabriela de Saboya. Miguel Jacinto Meléndez. C. 1712-14. 1712-14. Óleo sobre lienzo. 81 x 62 cm. Museo Lázaro Galdiano. Madrid.jpg
Coat of Arms of Maria Luisa of Savoy, Queen Consort of Spain.svg 17 settembre 1688 2 novembre 1701 24 settembre 1706 14 febbraio 1714 Filippo IV di Borbone , duca di Milano
Angiò
Margherita di Savoia
Marketa Savojská.jpg
Arms of the House of Savoy.svg 7 agosto 1420 31 marzo 1431 12 novembre 1434 30 settembre 1479 Luigi III , duca d'Angiò
Maria Giuseppina di Savoia
Comtesse de Provence, Élisabeth-Louise Vigée-Le Brun.jpg
Armoiries Sardaigne 1720.svg 2 settembre 1753 16 aprile 1771 1790 13 novembre 1810 Luigi Stanislao Saverio di Borbone , duca d'Angiò
(poi Luigi XVIII )
Savoia
Iolanda di Savoia Arms of the House of Savoy.svg 11 luglio 1487 7 novembre 1497 12 settembre 1499 Filiberto II il Bello , duca di Savoia
Maria Giovanna Battista di Savoia-Nemours
Marie Jeanne Baptiste of Savoy-Nemours, Duchess and Regent of Savoy.jpg
Royal Monogram of Maria Giovanna Battista (Marie Jeanne Baptiste) of Savoy.svg 11 aprile 1644 20 maggio 1665 12 giugno 1675 15 marzo 1724 Carlo Emanuele II , duca di Savoia
Nemours
Filiberta di Savoia Philiberte de Savoie.jpg Arms of the House of Savoy.svg 1498 1515 17 marzo 1516 1524 Giuliano de' Medici , duca di Nemours
Mantova e Monferrato
Margherita di Savoia
Portrait of Margaret of Savoy.jpg
Arms of Dukes of Savoy.svg 28 aprile 1589 9 febbraio 1612 22 dicembre 1612 26 giugno 1655 Francesco IV & II Gonzaga , duca di Mantova e del Monferrato
Parma e Piacenza
Margherita Violante di Savoia
Painting of Margherita Yolanda di Savoia while Duchess of Parma by an unknown artist.jpg
Armoiries Savoie 1630.svg 15 novembre 1635 29 aprile 1660 29 aprile 1663 Ranuccio II Farnese , duca di Parma e Piacenza
Maria Teresa di Savoia
Maria Teresa of Savoy, duchess of Parma.jpeg
Armoiries Sardaigne 1815.svg 19 settembre 1803 17 dicembre 1847 19 aprile 1849 16 luglio 1879 Carlo II di Borbone-Parma , duca di Parma e Piacenza
Borgogna
Maria Adelaide di Savoia
Marie Adélaïde of Savoy (1685–1712), Duchess of Burgundy in 1710 by Gobert.jpg
Armoiries Savoie 1630.svg 6 dicembre 1685 7 dicembre 1697 14 aprile 1711
(diventò Delfina)
12 febbraio 1712 Luigi di Borbone-Francia
Chiablese
Maria Anna di Savoia
Maria Anna of Savoy, Duchess of Chablais - Royal Palace of Turin.jpg
Armoiries Sardaigne 1720.svg 17 dicembre 1757 19 marzo 1775 4 gennaio 1808 11 ottobre 1824 Benedetto di Savoia , duca di Chiablese
Modena e Reggio
Maria Beatrice di Savoia
Maria Beatrice di Savoia duchessa di Modena.jpg
Armoiries Sardaigne 1815.svg 6 dicembre 1792 15 luglio 1814 15 settembre 1840 Francesco IV d'Asburgo-Este , duca di Modena e Reggio
Lucca
Maria Teresa di Savoia
Maria Teresa of Savoy, duchess of Parma.jpeg
Armoiries Sardaigne 1815.svg 19 settembre 1803 13 marzo 1824 17 dicembre 1847 16 luglio 1879 Carlo I di Borbone-Parma , duca di Lucca

Elettrici

Sovrana Ritratto Stemma Nascita In carica Morte Consorte di N.
Dal Al
Elettrici Palatine
Matilde di Savoia
MatyldaSavoy.jpg
Arms of the House of Savoy.svg 1390 30 novembre 1417 30 dicembre 1436 14 marzo 1438 Ludovico III di Wittelsbach , elettore palatino
Margherita di Savoia
Marketa Savojská.jpg
Arms of the House of Savoy.svg 7 agosto 1420 18 ottobre 1445 13 agosto 1449 30 settembre 1479 Ludovico IV di Wittelsbach , elettore palatino
Elettrici di Baviera
Enrichetta Adelaide di Savoia
Triva - Henriette Adelaide of Savoy - Alte Pinakothek.jpg
Armoiries Savoie 1630.svg 6 novembre 1636 27 settembre 1651 13 giugno 1676 Ferdinando Maria di Wittelsbach , elettore di Baviera

Principesse ereditarie

Nome Ritratto Stemma Nascita In carica Morte Consorte di N.
Dal Al
Modena e Reggio
Isabella di Savoia
Teatro Olimpico (Vicenza) - Ritratto di Isabelle di Savoia d'Este (cropped).jpg
Arms of Dukes of Savoy.svg 2-11 marzo 1591 22 febbraio 1608 22-28 agosto 1626 Alfonso III d'Este , principe ereditario di Modena e Reggio
(poi Duca)
Sassonia
Maria Carolina di Savoia
Maria Carolina von Savoyen.jpg
Armoiries Sardaigne 1720.svg 17 gennaio 1764 29 settembre 1781 28 dicembre 1782 Antonio di Wettin , principe ereditario di Sassonia
(poi Re)

Reggenti

Nome Ritratto Stemma o Monogramma Nascita In carica Morte Reggente per suo figlio N.
Dal Al
Impero Romano d'Oriente
Anna di Savoia
Anna of Savoy.jpg
Arms of the House of Savoy.svg 1306 1341 1347 1365 Giovanni V Paleologo
Ducato di Milano
Bona di Savoia
Bona of Savoy with saint 02.jpg
Arms of the House of Savoy.svg 10 agosto 1449 1476 1481 23 novembre 1503 Gian Galeazzo Maria Sforza
Regno di Francia
Luisa di Savoia
Bemberg fondation Toulouse - Portrait de Louise de Savoie, mère de François Ier - École De Jean Clouet (1475;1485-1540) 22x17 Inv.1013.jpg
Arms of the House of Savoy.svg 11 settembre 1476 (1) 15 luglio 1515
(2) 12 agosto 1524
(1) 18 febbraio 1516
(2) 21 marzo 1526
22 settembre 1531 Francesco I di Francia
Ducato di Savoia
Maria Giovanna Battista di Savoia-Nemours
Marie Jeanne Baptiste of Savoy-Nemours, Duchess and Regent of Savoy.jpg
Royal Monogram of Maria Giovanna Battista (Marie Jeanne Baptiste) of Savoy.svg 11 aprile 1644 12 giugno 1675 14 marzo 1684 15 marzo 1724 Vittorio Amedeo II di Savoia

Viceregine

Nome Ritratto Stemma Nascita In carica Morte N.
Dal Al
Portogallo
Margherita di Savoia
Portrait of Margaret of Savoy.jpg
Arms of Dukes of Savoy.svg 28 aprile 1589 23 dicembre 1634 1º dicembre 1640 25 giugno 1655

Genealogia

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Tavole genealogiche di Casa Savoia .
Ramo Principale
10031831
Coat of arms of the House of Savoy (early).svg
Conti di Savoia
10031416
Coat of arms of prince of Savoy-Achaea.svg
Vaud
12851359
Coat of arms of prince of Savoy-Achaea.svg
Acaia
13011418
Coat of arms of the Duchy of Savoy (XV-XVI century).svg
Duchi di Savoia
14161713
Coat of arms of prince of Savoy-Achaea.svg
Collegno e Altessano Inferiore
13201598
[ramo morganatico]
Coat of arms of the House of Savoy.-racconigi.png
Racconigi
14141605
Coat of arms of prince of Savoy-Achaea.svg
Busca
14181613
[ramo morganatico]
Blason ville fr Tende (06).svg
Villars-Tenda
14971751
[ramo morganatico]
Coat of arms of prince of Savoy-Nemours.svg
Nemours
15141659
Coat of arms of prince of Savoy-Carignano.svg
Carignano
dal 1620
Greater coat of arms of the Kingdom of Sardinia (1720-1815).svg
Re di Sardegna
17201831
CoA Della Morea (Savoia-Busca).svg
Della Morea
1613 –post 1841
Coat of Arms of Prince Eugene of Savoy - House of Austria Augmentation.svg
Soissons
16561734
Villafranca
17801888
Coat of arms of the savoy-genova line.svg
Genova
18311996
Coat of arms of the savoy-aosta line.svg
Aosta
dal 1845
Mirafiori e Fontanafredda
18591970
[ramo morganatico]
Great coat of arms of the king of italy (1890-1946).svg
Re d'Italia
18611946
Villafranca-Soissons
dal 1888
[ramo morganatico]

Armoriale

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Armoriale di casa Savoia .

Data la lunghissima storia del casato, i Savoia poterono arricchire tantissimo il proprio armoriale. Gli stemmi usati dai Savoia furono tra i più svariati e molteplici tra le casate d' Europa , sebbene il segno distintivo rimase comunque la " croce d' argento in campo rosso ", simbolo per eccellenza della famiglia sin dal XII secolo .

Qui di seguito sono elencati cronologicamente i principali stemmi dei Sovrani del Casato e dei tre rami cadetti più illustri.

Bandiere

Ducato di Savoia
Regno di Sardegna
Regno d'Italia
Altro

Ordini e onorificenze

Qui di seguito sono elencati gli ordini e le onorificenze fondati e conferiti dal Capo del Casato dei Savoia, sia per quanto riguarda quelli dinastici sia per quanto riguarda quelli statali come Real Casa d' Italia :

Ordini dinastici

Ordine supremo della Santissima Annunziata - nastrino per uniforme ordinaria Ordine supremo della Santissima Annunziata
Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro - nastrino per uniforme ordinaria Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro
Ordine civile di Savoia - nastrino per uniforme ordinaria Ordine civile di Savoia

Onorificenze statali

Ordine militare di Savoia - nastrino per uniforme ordinaria Ordine militare di Savoia
Ordine della Corona d'Italia - nastrino per uniforme ordinaria Ordine della Corona d'Italia
Ordine al merito del lavoro - nastrino per uniforme ordinaria Ordine al merito del lavoro
Ordine coloniale della Stella d'Italia - nastrino per uniforme ordinaria Ordine coloniale della Stella d'Italia

Intitolazioni

Città

Toponimi

Monumenti

Vittorio Emanuele II di Savoia
Umberto I di Savoia
Vittorio Emanuele III di Savoia
Il Vittoriano a Roma
La Galleria Umberto I a Napoli
La Galleria Vittorio Emanuele III a Messina

Influenza culturale

Arte

Gastronomia

Usi e costumi

Moda

  • Capelli alla Umberto, taglio di capelli ispirato a Umberto I
  • " Margherita - giornale delle Signore italiane di gran lusso di mode e letteratura ", rivista edita dal 1878 al 1921 e dedicata alla prima Regina d'Italia

Detti popolari

  • " Anche la regina Margherita mangiava il pollo con le dita " [25] .
  • " Avanti Savoia ", come incoraggiamento o in senso ironico [26] [27] .
  • " Bianca Croce di Savoia, Dio ti salvi e salvi il Re! " [28]

Simboli

  • Blu Savoia , colore della nazionale italiana nelle competizioni sportive e delle fasce degli ufficiali delle forze armate italiane.
  • Nodo savoia , anche detto Nodo d'Amore.

Note

Annotazioni

  1. ^ Amedeo I di Savoia , 1º duca d'Aosta ( 18451890 ), secondo figlio maschio di re Vittorio Emanuele II d'Italia , fu re di Spagna dal 1870 al 1873 , anno in cui abdicò a favore della Repubblica .
  2. ^ Vittorio Emanuele III di Savoia ( 18691947 ), già re d'Italia dal 1900 e imperatore d'Etiopia dal 1936 , fu anche re degli Albanesi ( Mbret i Shqiptarëve ) dal 1939 al 1943 e chiamato Viktor Emanueli III in albanese .
  3. ^ Aimone di Savoia , 4º duca d'Aosta ( 19001948 ) fu re di Croazia, con il nome di Tomislavo II , dal 1941 al 1943 .
  4. ^ I membri di Casa Savoia che furono marchesi o margravi di Torino ( 10461080 ) governarono su un antico territorio dell' Italia nord-occidentale noto come Marca/Marchesato di Torino , oppure come Marca/Marchesato di Susa o Marca Arduinica . Successivamente, con l'avvento del nuovo Regno d'Italia , il titolo venne riscattato per Vittorio Emanuele di Savoia-Aosta , figlio secondogenito del re e duca Amedeo I di Savoia-Aosta , che assunse la denominazione di " Conte di Torino " dal 1870 , ma, alla sua morte senza eredi, il titolo non venne tramandato.
  5. ^ I Savoia entrarono in possesso di parte del Ducato del Monferrato dopo la Guerra di successione di Mantova e del Monferrato e il resto nel 1708 . Il titolo di Duca del Monferrato era parte dei titoli del Capo del Casato, ma, oltre a questo, il titolo fu concesso anche ad alcuni membri minori della Casa: ad Amedeo Alessandro prima (1754–1755) ea Maurizio Giuseppe poi (1762–1799), figli di re Vittorio Amedeo III di Savoia , ed infine ad Oddone Eugenio Maria (1846–1866), figlio di re Vittorio Emanuele II di Savoia .
  6. ^ Carlo Felice di Savoia , re di Sardegna , morì il 27 aprile 1831 in Palazzo Chiablese a Torino e volle essere sepolto nell' Abbazia di Altacomba , antico mausoleo familiare. Con Carlo Felice, senza eredi, si estinse il ceppo principale di Casa Savoia. La corona reale passò così al ramo cadetto dei Savoia-Carignano e Carlo Felice venne succeduto nei titoli e nei territori da Carlo Alberto di Savoia .
  7. ^ Il 2 giugno 1946 l'Italia votò per il referendum istituzionale tra monarchia e repubblica , nel quale vinse la repubblica. Il 13 giugno successivo il re Umberto II di Savoia , senza mai abdicare, lasciò l'Italia e venne ufficialmente proclamata la Repubblica Italiana .

Fonti

  1. ^ Famiglie celebri di Italia. Duchi di Savoia
  2. ^ http://www.governo.it/costituzione-italiana/parte-seconda-ordinamento-della-repubblica/disposizioni-transitorie-e-finali XIII disposizione transitoria e finale
  3. ^ Vittorio Emanuele di Savoia: "Fedeltà alla Costituzione" , su www.repubblica.it , GEDI Gruppo Editoriale SpA, 3 febbraio 2002. URL consultato il 5 novembre 2019 .
  4. ^ Francesco Cognasso , Maria José del Belgio .
  5. ^ Charles Cawley I .
  6. ^ Il progetto riproduce una serie di fonti primarie che permettono di ricostruire le intricate relazioni tra la famiglia reale di Borgogna e alcune case della nobiltà di quel Regno: si veda in particolare Aldiude come madre di Ausilia e già concubina di Rodolfo III, con le conseguenti inferenze sui tre fratelli vescovi. Per Ermengarda parente di Umberto si sottolinea il ruolo di quest'ultimo in veste di suo advocatus . Si veda : Charles Cawley II .
  7. ^ Linea borgognona .
  8. ^ Arcivescovo di Lione .
  9. ^ Advocatus di Ermengarda.
  10. ^ Vescovo d'Aosta .
  11. ^ Arcivescovo di Vienne ( ante 1011 - 1029 ~ 1030 ).
  12. ^ Torino rimase sede della casata, ma il regno di Sardegna formalmente mantenne la sua capitale storica, Cagliari.
  13. ^ I primi a fregiarsi del titolo di re d'Italia sono i sovrani longobardi da cui deriva la tradizione dell'incoronazione a Pavia , allora capitale del Regno longobardo , con la Corona ferrea . A questi fecero seguito Berengario e Arduino d'Ivrea . Dopo il titolo viene ripreso dagli imperatori del Sacro Romano Impero che lo associano appunto al titolo imperiale. L'incoronazione continua ad avvenire a Pavia. Caduto poi in disuso il titolo viene "recuperato" da Napoleone Bonaparte , che viene incoronato con la Corona Ferrea nel Duomo di Milano , il 26 maggio 1805 .
  14. ^ Rientro dei Savoia, sì definitivo della Camera , su www.corriere.it , 11 luglio 2002. URL consultato il 5 novembre 2019 .
  15. ^ I Savoia chiedono all'Italia 260 milioni "È il risarcimento per 54 anni di esilio" , su Repubblica.it , 20 novembre 2007. URL consultato il 2 settembre 2017 .
  16. ^ Giampiero Buonomo, Sull'esilio dei Savoia , in Diritto & Giustizia online , anno II, n. 36, Milano, Giuffrè Francis Lefebvre SpA, 2001. URL consultato il 5 novembre 2019 .
  17. ^ Con il figlio Tommaso Francesco , principe di Carignano, ha inizio il ramo dei Savoia-Carignano .
  18. ^ Estinzione ramo principale; estinzione Savoia-Branca di Bresse .
  19. ^ Luogotenente del Regno dal 5 giugno 1944 al 9 maggio 1946 e re d'Italia dal 9 maggio al 18 giugno 1946 , data del referendum istituzionale . La data di fine regno, nonostante il forte significato simbolico, risulta arbitraria: la repubblica venne dichiarata soltanto il 18 giugno e fino al 13 Umberto II agì, di diritto e di fatto, da capo dello Stato. Lasciando l'Italia quello stesso giorno egli, pur sciogliendo dal giuramento di fedeltà chi lo aveva prestato, non abdicò.
  20. ^ Vittorio Amedeo II di Savoia , prima di ottenere la corona di Sardegna fu nominato Re di Sicilia , titolo che mantenne dal 1713 al 1720 . Vittorio Emanuele III , invece, in virtù alle conquiste del Regime fascista , assunse anche i titoli di Imperatore d'Etiopia e Re d'Albania .
  21. ^ Regio Decreto del 1º Gennaio 1890 - "Titoli e Stemmi della Famiglia Reale" , su http://www.cnicg.net , Corpo della Nobiltà Italiana - Circolo Giovanile. URL consultato il 5 novembre 2019 (archiviato dall' url originale il 17 ottobre 2013) .
  22. ^ Sostanzialmente consiste nella Bandiera nazionale con una corona che sormonta la croce all'interno del cantone.
  23. ^ Aspect ratio 31:76 .
  24. ^ Vittorio Emanuele III detenne il titolo di Principe di Napoli e fu ospite della città partenopea prima di ascendere al trono.
  25. ^ La regina Margherita mangiava il pollo con le dita , su 24oreNews Milano , luglio 2011. URL consultato il 5 novembre 2019 .
  26. ^ CA de Sonnaz, Cenni storici sul grido di guerra "Savoia!" ( PDF ), in Bollettino dell'Associazione fra Oriundi Savoiardi e Nizzardi Italiani , n. 2, dicembre 1912, pp. 71-77. URL consultato il 5 novembre 2019 . . Dalla pagina del Gruppo Milano Centro "Giulio Bedeschi", sezione Associazione Nazionale Alpini di Milano. Attribuisce alla regina Margherita l'adattamento del grido di guerra dell'esercito sabaudo «Savoia!» a «Sempre avanti Savoia», poi semplificato in «Avanti Savoia!».
  27. ^ Paolo Spolaore, Proverbi e detti veneti , in Sito personale . URL consultato il 5 novembre 2019 .
  28. ^ Giosuè Carducci , Alla Croce di Savoia , in Poesie, Juvenilia , vol. VI, 5ª ed., Bologna , Ditta Nicola Zanichelli, 1906 [1850] , p. 222.

Bibliografia

Voci correlate

Altri progetti

Collegamenti esterni

Controllo di autorità VIAF ( EN ) 189456527 · GND ( DE ) 118808710 · BNE ( ES ) XX1417864 (data) · BAV ( EN ) 495/45073 · CERL cnp00538979 · WorldCat Identities ( EN ) viaf-189456527